Matera 2019

Napoli e la Basilicata sono soltanto una parte di quello che era il Regno delle due sicilie, che per 50 anni ha riunito il meridione, appena prima dell’unità d’Italia. Li dividono le aspirazioni, il tipo di territorio, l’importanza geografica e strategica: sono tanti, tantissimi i migranti che dalla Basilicata hanno risalito lo stivale per arrivare nel capoluogo campano e immaginare una nuova vita.

“Calvello-Matera andata e ritorno” è dedicato ai tanti migranti partiti nel passato, con la Lucania sempre nel cuore, e ai tanti campani affezionati a queste terre. Un rapporto indissolubile, che ha portato Calvello ad avere il primo e unico Museo della canzone napoletana, per celebrare quelle canzoni di nostalgia e di speranza che sono state per anni l’identità di un popolo.

La storia dei migranti e dei loro canti si snoderà in due giornate gemelle a Matera e a Calvello, con lo sguardo puntato verso Napoli. Libri e showcase apriranno l’evento che culminerà in tre concerti itineranti, sparsi tra Calvello e i Sassi di Matera, punti diversi per un’unica grande comunità, per i suoi sogni e la sua storia.

Realizzato in coproduzione da

Comune di Calvello

Data e luogo *:

8 agosto a Matera | 9 agosto a Calvello


(*) Le date e i luoghi potrebbero subire variazioni