Matera 2019

AWARE sperimenta l’ideazione di un teatro viaggiante, contaminando l’arte performativa con i metodi di ricerca della rigenerazione urbana, al fine di realizzare una macchina spettacolare di strada, che sappia mettere in circolo i concetti di identità e mutamento del territorio lucano e dei suoi abitanti contemporanei. In una città della Basilicata, c’è una grande nave di cemento, incastrata tra due palazzi altissimi. È un’opera d’arte, un monumento, un giardino pensile, è il simbolo per noi dell’immobilismo del Sud, di ciò che è potente e maestoso ma non trova la forza per muoversi e partire. È da sempre l’opera della discordia.

Il parco Miralles, la cosiddetta “Nave” di Rione Cocuzzo o del "Serpentone" di Potenza, è un’enorme struttura in cemento dalla forma semi-ipogea posta al centro del quartiere. Inaugurata nel 2010, avrebbe dovuto essere parte integrante della riqualificazione di via Tirreno con il suo tetto giardino. In realtà, difficilmente viene frequentata dai residenti per passeggiare o dai bambini per giocare.

Il progetto intende creare un cortocircuito e alimentare la forza ancora inesplorata di questa “vergogna” per la città, simbolo del brutto e del non-accessibile. Il progetto prevede di fondare la dimensione artistico-performativa della Nave, sui dati emersi dalla ricerca-azione prevista nella prima fase di sviluppo di AWARE. La ricerca-azione, condotta dal partner ReCollocal, piattaforma di rigenerazione urbana con base operativa in Campania, è la raccolta del materiale identitario di un territorio (condivisione dell’idea con la comunità, immaginazione collettiva della forma della nave, raccolta dei materiali identitari degli abitanti contemporanei) realizzata nel 2018 attraverso un’indagine sociale tra Potenza, Albano di Lucania, Calciano-Garaguso-Oliveto Lucano, Ferrandina e Matera.  

Il progetto immagina che questa comunità viaggiante possa avere la forma di una nave, essere la nave stessa, per trovare la sua identità e affrontare il viaggio a cui è destinata. La documentazione materiale e immateriale sull’identità nutrirà la drammaturgia di AWARE, curata dal giovane drammaturgo italiano Riccardo Spagnulo. La costruzione della Nave avverrà tra “due sud”, quello dell’Italia e quello della Francia. Saranno gli Atelier Sudside di Marsiglia, eccellenza francese per la progettazione e realizzazione di macchine spettacolari, a curare il disegno della struttura e scheletro della nave, utilizzando per la forma estetica i risultati del processo di ricerca e la drammaturgia vera e propria. Il viaggio/tournée debutterà agli inizi di luglio 2019 attraversando la strada statale Basentana nelle cinque tappe della ricerca. In ogni tappa del racconto si assisterà all'allestimento di un campo temporaneo che ospiterà la nave e la sua carovana, un luogo in cui verrà messo in scena ogni volta un episodio della storia che si evolverà fino ad arrivare sulla gravina di Matera, porto d'attracco da cui ripartire per portare in Europa il simbolo di una forza ritrovata.

AWARE è il suo nome, una parola giapponese che esprime il concetto della forte partecipazione emotiva allo spettacolo della natura e al tempo stesso la nostalgia per il suo incessante cambiamento. AWARE è anche l’aggettivo inglese che significa consapevole.

 

Realizzato in coproduzione dalla
Compagnia Gommalacca Teatro 

Segui il progetto anche su
Sito Web
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube
Partner di progetto:

ReCollocal, Italia
Atelier Sud Side, Francia
Scai Comunicazione, Italia
Comune di Albano di Lucania (PZ), Italia
Comune di Calciano (MT), Italia
Comune di Ferrandina (MT), Italia
Comune di Garaguso (MT), Italia
Comune di Oliveto Lucano (MT), Italia
Comune di Potenza, Italia
ANAS, Italia
Laboratorio Staveco, Italia

Artisti:

Carlotta Vitale, Italia
Mimmo Conte, Italia
Riccardo Spagnulo, Italia
La Klass, Italia
Sud Side - Les Ateliers, Francia
Didier-Gallot Lavallée, Francia
SQx Dance, Regno Unito, Canada
Teatro dell'Argine, Italia

 

Data e luogo *:

6-7 luglio 2019: tappa a Potenza | 9-10 luglio 2019: tappa ad Albano | 13-14 luglio 2019: tappa a Calciano | 16-17 luglio 2019: tappa a Ferrandina | 20-21 luglio 2019: tappa a Matera


(*) Le date e i luoghi potrebbero subire variazioni
Per vivere questo e tutti gli appuntamenti del programma ufficiale di Matera Capitale Europea della Cultura acquista il Passaporto per Matera 2019