Matera 2019

Nel luglio del 1969 Neil Armstrong e Buzz Aldrin realizzarono una delle imprese più notevoli nella storia dell'umanità: l'atterraggio del modulo lunare dell'Apollo sulla superficie della Luna. Tutto il mondo tenne gli occhi incollati al televisore, le mani strette ai quotidiani, l’Apollo toccò il suolo che i poeti avevano sfiorato nei loro sogni più visionari.

Uno dei protagonisti di questo straordinario risultato è stato Rocco Petrone, figlio di migranti lucani. È stato lui a supervisionare tutti i lanci della NASA e successivamente l'intero programma Apollo.
Da quel famoso atterraggio, dal Centro di Geodesia Spaziale “Giuseppe Colombo" di Matera, parte un raggio laser che raggiunge periodicamente il suolo lunare sul quale sono stati posizionati alcuni retro riflettori nel corso delle missioni statunitensi Apollo e delle missioni robotiche sovietiche Lunokhod. Le misure della distanza Terra-Luna, ottenute dal tempo di andata e ritorno del laser, permettono di effettuare studi fondamentali di fisica, relatività generale e di conoscenza della struttura interna della Luna.

Con Apollo Soundtrack si vuole celebrare proprio a Matera il progresso scientifico delle esplorazioni spaziali dopo 50 anni da quell’evento straordinario. Il momento clou sarà l’esecuzione della performance multimediale scritta da Brian Eno, Roger Eno e Daniel Lanois, eseguita per la prima volta fuori dal Regno Unito dalla band britannica Icebreaker, con B.J. Cole, Roger Eno e con la partecipazione straordinaria della violoncellista islandese, Gyda Valtysdottir.
Nello splendido spazio all'aperto di Cava del Sole, il pubblico sperimenterà l'emozione e il mistero della Missione Apollo 11 con una sinestesia tra stimolazione visiva e suono spaziale. Lo spettacolo riproporrà ingrandimenti delle immagini NASA del giorno che sancì l’inizio di una nuova era e contenuti generati da Leonardo, con immagini della terra provenienti dallo spazio. Un patrimonio prezioso per lo studio dello stato di salute del Pianeta della vegetazione, dell’inquinamento atmosferico, dell’assetto idrogeologico, degli habitat naturali e della biodiversità.

Un’occasione d’incontro tra presente e passato, Terra e spazio, per esplorare la meraviglia del nostro rapporto millenario con le stelle.

Artisti:

Icebreaker, Regno Unito
B.J. Cole, Regno Unito
Special guest: Gyda Valtysdottir, Islanda e Roger Eno, Regno Unito

Sponsor:

Leonardo

Data e luogo *:

18 luglio 2019 a Cava del Sole, Matera


(*) Le date e i luoghi potrebbero subire variazioni
Per vivere questo e tutti gli appuntamenti del programma ufficiale di Matera Capitale Europea della Cultura acquista il Passaporto per Matera 2019