Matera 2019

Un piccolo gioiello per Matera, un grande spettacolo per l’umanità. È il 1969 quando Neil Armstrong sbarca sulla luna. Tutto il mondo tiene gli occhi incollati al televisore, le mani strette ai quotidiani, l’Apollo tocca il suolo che i poeti avevano sfiorato nei loro sogni più visionari.

Cinquanta anni dopo, tutte le notti, da Matera parte una linea diretta verso quella stessa destinazione: un raggio laser del Centro di Geodesia Spaziale “Giuseppe Colombo” per misurare eventuali variazioni dell’asse terrestre, con conseguenze dirette sul nostro clima.

Sul suolo lucano è nato anche Rocco Petrone, direttore dell’intero Programma Apollo, tassello in più per fare di Matera un punto di riferimento ideale per indagare lo spazio e il nostro legame con gli astri. Proprio da questo punto di osservazione unico, e in particolare dalla Cava del Sole, prenderà vita la performance Apollo Soundtrack. Eseguita in Europa per la prima volta – per poi essere replicata al Barbican Centre di Londra – farà rivivere l’emozione e il mistero della missione Apollo 11 con una sinestesia di stimolazioni visive e sonore spaziali. Grazie alle musiche composte da Brian Eno, Daniel Lanois e Roger Eno, eseguite dagli Icebreaker e prodotte da Lumen London Ltd, Wom Live S.L e Musicalista Produzioni, lo spettacolo riproporrà ingrandimenti delle immagini NASA del giorno che sancì l’inizio di una nuova era e contenuti generati in tempo reale dal Centro di Geodesia Spaziale. Un’occasione d’incontro tra presente e passato, Terra e spazio, per esplorare la meraviglia del nostro rapporto millenario con le stelle.

Artisti:

Icebreaker, Regno Unito
Special guest: Gyda Valtysdottir, Islanda e Roger Eno, Regno Unito

Sponsor:

Leonardo

Data e luogo *:

18 luglio 2019 a Cava del Sole, Matera


(*) Le date e i luoghi potrebbero subire variazioni
Per vivere questo e tutti gli appuntamenti del programma ufficiale di Matera Capitale Europea della Cultura acquista il Passaporto per Matera 2019