Matera 2019

Secondo un’interpretazione della psicologia contemporanea, esistono quattro diversi tipi di vergogna che tutti noi abbiamo provato nella vita; tra questi, spicca il senso di imbarazzo che segue l’esclusione da un gruppo, l’incapacità di elaborare il concetto di non essere graditi.

La produzione originale “La poetica della Vergogna”, curata dal collettivo teatrale #Reteteatro41, porta in scena proprio le tematiche dell'emarginazione, del coraggio e della passione con una performance sull'urgenza della collaborazione tra l'Europa e Matera. 

Artisti di rilievo internazionale presteranno fisicità e voce alla creazione di un nuovo linguaggio che esca dal palcoscenico per coinvolgere l'intera comunità: attori, spettatori e ricercatori. Anche per mezzo della residenza artistica a Skopje, uno spazio panculturale in cui fondere le suggestioni artistiche della performance e della letteratura e le influenze delle scienze umane e sociali con le narrazioni delle comunità locali della zona balcanica, il progetto si ripropone di generare un pensiero sulla comunicazione più che mai necessario alla costruzione di un'Europa del domani libera da nazionalismi, barriere e autarchie. La performance avrà luogo nello Spazio teatro all'interno della Casa circondariale di Matera.

 

Realizzato in coproduzione da
#reteteatro41

Segui il progetto anche su
Sito Web
Facebook
Twitter
Instagram
Partner di progetto:

Compagnia teatrale Petra, Italia

Artopia, Skopje - Macedonia

Ballo, Podgorica - Montenegro

Qendra Multimedia, Pristina - Kossovo

Accademia Mediterranea dell’Attore, Italia

Osservatorio Balcani Caucaso, Italia

Digital Wolf, Italia

Artisti:

Massimiliano Civica, Italia
Maja Kleczewska, Polonia
Sharon Fridman, Israele
Jeton Neziraj, Kosovo
Matteo Maffesanti, Italia
Simona Spirovska, Macedonia
Silvia Gribaudi, Italia

Per vivere questo e tutti gli appuntamenti del programma ufficiale di Matera Capitale Europea della Cultura acquista il Passaporto per Matera 2019