Matera 2019

Sono stati pubblicati gli esiti dell'Avviso Pubblico Residenze Matera 2019. Una call che ha registrato una forte partecipazione: 115 le candidature ricevute, metà delle quali da associazioni provenienti da tutta la regione.

La Commissione ha individuato 35 progetti idonei di cui 9 avranno accesso al finanziamento.

Moltissime le progettazioni di alto livello ricevute. Determinante nella valutazione la sottile differenza tra un progetto di residenza artistica e uno di produzione culturale decisiva per giungere alla selezione finale.

I progetti vincitori toccano tematiche molto differenti tra loro. "La radio da quaggiù" di Associazione Al Parco Onlus di Satriano di Lucania lavora con un medium che Matera 2019 ha scelto negli anni come canale di comunicazione preferienzale per la sua immaterialità e predisposizione ad arrivare ovunque.

"InsideSouth", del collettivo PLUS APS di Pisticci, è la residenza di fotografia finalizzata a comporre immagini sul non apparentemente visibile e a costruire uno strumento di riflessione collettiva sulla fragilità del territorio e sul possibile riuso del patrimonio edilizio storico in abbandono o sottoutilizzato.

"Comics storytelling" dell'Associazione Supertramp di Viggiano ha come obiettivo la rigenerazione dei borghi montani attraverso lo sguardo di artisti fumettisti. “Torre Stormita” invece è una residenza proposta dal’associazione Terre Joniche Magna Grecia nella quale gli artisti vengono ospitati in torri medievali sul mare.

Il Centro Carlo Levi di Matera ha candidato il progetto di rigenerazione urbana “Icone per il futuro” che coinvolgerà grandi nomi della street art. “Qualcuno che ne carpisca il segreto” è il percorso della società cooperativa Synchronos che metterà insieme Basilicata e Sardegna attraverso il filo e il cucito riletti da artisti e stilisti internazionali. L’associazione Basilicata Link propone interventi sul borgo rurale semiabbandonato di Borgo Taccone per riscriverne la storia e il futuro con “Esto También pasarà”.

Arci Basilicata Comitato Regionale realizzerà “Un atlante del paesaggio rupestre”, una mappa di storie, sassi e leggende nascoste fra Matera e Montescaglioso, nel mistero della Murgia e dei calanchi mentre l’associazione Lucania Documenta racconterà con “Gens - Mutazioni” il passato, il presente e il futuro di Rivello con la voce dei suoi stessi abitanti.

A questo link è possibile consultare tutti i progetti idonei e finanziabili, quelli idonei ma non finanziabili per indisponibilità di risorse, quelli non idonei e e quelli non ammessi a valutazione.

Il 30 marzo gli enti proponenti dei 35 progetti idonei (con punteggio uguale o superiore a 50 punti)  sono stati invitati a presentare la loro idea progettuale alla comunità e a collaborare fra loro e insieme a partner europei per una giornata di co-creazione. L'incontro ha avuto l’obiettivo di sviluppare i temi della mobilità transnazionale e della sostenibilità.

L'impegno di Matera 2019 è quello di continuare il lavoro avviato in questa giornata allo scopo di individuare altre opportunità di finanziamento e di coinvolgimento per costruire una comunità di curatori di residenze. È allo studio la possibilità di assegnare microvoucher di mobilità ("go&see") a tutti i titolari di progetti idonei: una modalità già sperimentata con i Project Leader che ha dato ottimi risultati nel tessere una rete internazionale di partenariati europei.