Matera 2019

Irsina è una città che cambia attraverso i suoi abitanti. Da una parte colpita da una forte emigrazione, dall’altra ha visto crescere negli ultimi anni la presenza di cittadini stranieri che, comprando casa e promuovendo iniziative culturali, hanno fatto di Irsina un luogo dal profilo internazionale ma che ben ricorda e protegge le proprie tradizioni. Una delle più radicate, per esempio, è il culto di Sant’Eufemia, protettrice della città rappresentata da una magnifica statua attribuita ad Andrea Mantegna e custodita nella Cattedrale insieme alle opere della Collezione De Mabilia. È proprio per unire questi due elementi – l’identità internazionale e le radicate tradizioni – che il progetto Traditions and contaminations from the world vuole indire alcune residenze per artisti stranieri e italiani che avranno il compito di reinterpretare le opere della Collezione e la ritualità sacra legata al culto popolare di Sant’Eufemia.

Per onorare anche le bellezze del territorio che hanno attratto i cittadini stranieri e che suscitano nostalgia in chi se n’è andato, verranno organizzate una residenza fotografica con concorso a tema paesaggistico e un viaggio che, in parte a piedi e in parte in treno, sarà dedicato al tema dell’emigrazione e culminerà con uno spettacolo teatrale nei pressi della Stazione dello Scalo.

Il progetto, che avrà una durata complessiva di tre giorni, sarà anche un’occasione di dialogo internazionale a 360 gradi, che vedrà alternarsi danze, cucine, tradizioni e costumi sia irsinesi che provenienti da tutto il mondo.

Realizzato in coproduzione da

Comune di Irsina

Data e luogo *:

Dall'8 al 10 agosto 2019 a Irsina


(*) Le date e i luoghi potrebbero subire variazioni