Matera 2019

Il progetto prevede interventi artistici ed antropologici effettuati su oggetti rappresentativi del patrimonio culturale e civico euro-mediterraneo, attraverso azioni laboratoriali partecipative e creative nell’ottica di una cultura aperta e accessibile.

Il processo sostiene e alimenta dialoghi e contaminazioni decisivi per lo sviluppo del fare comunità. Daremo vita così al M.E.M.O.RI ovvero Museo Euro Mediterraneo dell’Oggetto RIfiutato, un museo fatto di installazioni che rielaborano, amplificano, riformulano oggetti recuperati negli scambi e nei processi attivati tra scuole, cittadini, associazioni e artisti lucani e 7 città euro-mediterranee: Genova, Salerno, Marsiglia, Malaga, Tunisi, Marocco (da definire), Metaponto. Ogni oggetto del M.E.M.O.RI. sarà l’esito di innesti, sincretismi, interventi antropologici e creativi finalizzati a recuperarne valenze emotive e relazionali. Sarà un luogo che ri/fiuta nuove potenzialità degli oggetti ovvero ri-elabora oggetti relegati in ambiti secondari dei processi di socializzazione. A questo seguirà Il Museo di classe, un gioco dinamico e cooperativo che nascerà come esito dei processi partecipativi del M.E.M.O.RI. Il gioco sarà divulgato in tutte le scuole e consentirà di poter interagire per gruppi, classi, aule didattiche transitorie al fine di costruire relazioni e saperi sui mediterranei e sull’Europa. Ed infine Il Catalogo dei tragitti, che sarà redatto con il contributo di scrittori ed esperti.

Realizzato in coproduzione da
La luna al guinzaglio

Segui il progetto anche su
Sito Web
Facebook
Facebook
Twitter
Instagram
Data e luogo:

Dal 25 aprile al 25 giugno 2019, Matera