Questo sito web utilizza i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possano essere utilizzati questo tipo di cookie sul proprio dispositivo.

Il 17 ottobre 2014 il ministro ai Beni e alle Attività culturali e al Turismo Dario Franceschini, a chiusura dell'intenso percorso di candidatura e a seguito della valutazione della giuria internazionale, ha proclamato Matera Capitale Europea della Cultura per il 2019.

Il soggetto preposto ad attuare le linee di intervento delineate nel dossier finale di candidatura al fine di consolidare il posizionamento acquisito da Matera e dalla Basilicata a livello europeo nel settore della creatività e di diventare una piattaforma culturale per il Mezzogiorno d'Europa è la Fondazione di partecipazione Matera-Basilicata 2019.
Costituita il 03 settembre 2014, la Fondazione ha durata fino al 31 dicembre 2022.
La durata della Fondazione è collegata all'arco temporale in cui si attuerà la strategia culturale delineata nel dossier di candidatura (2015-2020) e alla esigenza di gestire, monitorare e valutare gli esiti e gli impatti della strategia stessa.

pdf 16x16 Statuto della Fondazione

pdf 16x16 Nuovo Statuto della Fondazione del 16 febbraio 2016


ORGANI DELLA FONDAZIONE

Consiglio di Amministrazione

Presidente Aurelia Sole, Rettore dell'Università degli Studi della Basilicata
Vice presidente Angelo Tortorelli, Presidente della Camera di Commercio di Matera
Consigliere Marcello Pittella, Presidente della Regione Basilicata
Consigliere Francesco De Giacomo, Presidente della Provincia di Matera
Consigliere
Raffaello De Ruggieri, Sindaco di Matera

Consiglio di Indirizzo

Aurelia Sole, Rettore dell'Università degli Studi della Basilicata
Angelo Tortorelli, Presidente della Camera di Commercio di Matera
Marcello Pittella, Presidente della Regione Basilicata
Francesco De Giacomo, Presidente della Provincia di Matera
Raffaello De Ruggieri, Sindaco di Matera



Collegio dei Revisori dei conti

Presidente Stefano Bitetti
Componente Aurelio Cristallo
Componente Silvana Mecca


Comitato Scientifico

Felice Limosani
Riccardo Luna
Doris Pack
Robert Palmer


STRUTTURA ORGANIZZATIVA

Paolo Verri 
Direttore generale (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

PaoloVerriNato a Torino nel 1966, Paolo Verri si laurea nel 1990 in storia dei media all’Università Cattolica di Milano con una tesi sulla relazione tra cultura, letteratura e televisione dal titolo “Libri e televisione: una storia difficile”, scritta con la supervisione di Aldo Grasso e Gianfranco Bettetini e pubblicata dalla RAI, Radio televisione italiana.
Paolo Verri è innanzitutto “uomo di libri”, prima direttore editoriale per varie case editrici e poi direttore del Salone Internazionale del Libro di Torino dal 1993 al 1997.  Nel 1998 è Direttore della comunicazione dell’Associazione Italiana Editori che promuove le pubblicazioni italiane a livello internazionale.
Dal 1998 si occupa di città e sviluppo urbano; nominato direttore dell’Associazione Torino Internazionale, dal 2000 al 2006 si occupa di sviluppare, coordinare e gestire il Piano strategico della città di Torino.
Dal dicembre 2003 è anche Direttore della Fondazione Atrium che ha l’incarico di promuovere e comunicare le trasformazioni della città di Torino e delle XX Olimpiadi Invernali di Torino 2006. Nel 2007 viene nominato direttore del Comitato Italia 150 con il compito di ideare, redigere e coordinare il progetto per i festeggiamenti del 150° dell’unità d’Italia, a Torino e in Piemonte. Il ricco programma, della durata di 9 mesi, racconta il passato, il presente e il futuro dell’Italia. Italia 150, con un budget di 42 milioni di euro, raggiunge lo scopo di ospitare 4 milioni di persone in meno di 250 giorni.
Dal 2011 al 2014 ha diretto con successo la candidatura di Matera a Capitale Europea della Cultura per il 2019 in qualità di Direttore del Comitato Matera 2019.
In contemporanea, dal 2013 al 2015 ha diretto il palinsesto eventi e i contenuti espositivi del Padiglione Italia dell’Expo Milano 2015.
Dopo la designazione di Matera a Capitale Europea della Cultura per il 2019, avvenuta il 17 ottobre 2014, viene nominato Direttore Generale della Fondazione Matera-Basilicata 2019, ente che cura l’attuazione del programma di candidatura di Matera 2019.
Verri ha altre due grandi passioni: quella per lo sport - è presidente dell’Osvaldo Soriano Football Club, la Nazionale Italiana Scrittori - e quella per i viaggi, che condivide con sua moglie e i loro 3 figli.

 

Claudia Di Perna
Segreteria e Assistente alla direzione (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

ClaudiaDiPernaNata nel 1980 da mamma materana e papà pugliese, mostra da subito una particolare predilezione per tutto quanto sia “estero”: dalle lingue agli usi, dalle tradizioni alla letteratura. Diplomata con 100/100 al Liceo Linguistico “T. Stigliani” di Matera, si laurea in Traduzione e interpretazione di trattativa in Inglese e Spagnolo nel 2004 presso la Scola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori di Forlì, Università di Bologna. Un percorso formativo in cui non mancano esami di lingua Russa, Giapponese, Francese, diritto europeo e principi di economia e marketing. Dopo la laurea decide di tornare in Basilicata perché crede che sia quello il posto e il momento giusto per coltivare passioni e progetti.
Grazie al progetto Leonardo, vive e lavora 4 mesi a Derry, Irlanda del Nord. Nel 2005 segue un ispirante corso di formazione in Organizzazione e gestione di mostre d’arte tenuto dal Circolo Culturale la Scaletta di Matera e successivamente con un team di giovani lucani con cui si è messa già alla prova nella ideazione, allestimento e gestione di eventi, diviene co-fondatrice nel 2006 della cooperativa Artezeta che gestisce il MUSMA di Matera e la Cripta del Peccato Originale. Nel 2010, già interprete turistico da 5 anni, diventa guida turistica della Basilicata e si occupa soprattutto di ideazione, progettazione e conduzione di itinerari guidati che promuovono luoghi e beni culturali dell’intera regione.
Nel marzo del 2012 partecipa con entusiasmo alla selezione per la Segreteria del Comitato Matera 2019, ente promotore della candidatura di Matera a Capitale Europea della Cultura per il 2019 e, selezionata, inizia a dedicarsi ad un lavoro appassionante che accompagna la città di Matera e l’intera ragione a raggiungere nel 2014 l’ambizioso titolo superando le altre 20 città italiane candidate.
Nell’aprile 2015 viene assunta nella Fondazione Matera Basilicata 2019 – ente che attua il programma culturale espresso nel dossier di Matera 2019 – come responsabile della Segreteria e assistente di direzione.

 

Raffaella Pontrandolfi
Responsabile della comunicazione digitale (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

RaffaellaPontrandolfi2Da aprile 2015 è responsabile della comunicazione digitale della Fondazione Matera-Basilicata 2019.
Gestisce gli strumenti di comunicazione digitale della Fondazione (sito web, social network, newsletter) e svolge il ruolo di interfaccia tra le imprese creative (grafici, fotografi, videomaker) e la Fondazione.
Raffaella Pontrandolfi è nata a Matera nel 1976. Dopo il diploma di maturità scientifica, ha frequentato la facoltà di Fisica a Pisa. Un percorso di studi che ha rafforzato la sua formazione, già predisposta alla cura dei particolari e all'importanza dell'infinitamente piccolo. Da sempre appassionata di nuove tecnologie, ha frequentato corsi di specializzazione in grafica multimediale e web design, collaborando successivamente, come freelance, con studi grafici e clienti privati della sua città e non solo.
Negli anni ha coniugato la creatività e la tecnica consolidata come web e graphic designer con la conoscenza approfondita dei nuovi strumenti di comunicazione digitale.
Ha frequentato due Master in “Web & Social Media Marketing”. Nel 2012 ha costituito, insieme ad altri giovani lucani, il web team di Matera 2019. Un gruppo di "volontari digitali" che, attraverso i social network, ha dato voce ai valori e ai temi della candidatura di Matera a capitale europea della cultura 2019.
A febbraio 2013 ha svolto 6 mesi di tirocinio presso il Comitato Matera 2019 promotore della candidatura di Matera, e subito dopo e fino a marzo 2015, è stata, per lo stesso Comitato, responsabile della comunicazione digitale.
Ama il suo lavoro e considera una grande responsabilità, oltre che un'opportunità, impegnarsi per un progetto ambizioso per lo sviluppo del territorio.
Ama rilassarsi ascoltando musica rock, andando al cinema e trascorrendo vacanze romantiche con il marito.

 

Rossella Tarantino
Manager sviluppo e relazioni (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

RossellaTarantinoRossella Tarantino è la manager sviluppo e networking della Fondazione Matera-Basilicata 2019, per la realizzazione del programma di Matera capitale europea della cultura (ECOC).
Materana, si è laureata a Siena in Economia e Banca e contestualmente ha preso il diploma a Firenze di “Interprete -Traduttrice”  ed è specializzata nel disegno di politiche pubbliche nel settore culturale ed innovazione sociale.
Dal 2010 al 2014 è stata la project manager del Comitato (e componente del Comitato Scientifico) che ha preparato la candidatura con cui Matera ha vinto la competizione per il titolo di ECOC. Come project manager, ha curato i progetti e le residenze atte a rafforzare la dimensione europea e il coinvolgimento della città e dei cittadini, si è occupata di tutti gli aspetti concernenti la legacy del progetto, la sua fattibilità finanziaria, la sua connessione con le politiche urbane e regionali.
Dal 2002 al 2014 ha lavorato nel Nucleo di valutazione degli investimenti pubblici della Regione Basilicata, elaborando piani strategici -i.e.DPEF-, conducendo valutazioni, lanciando progetti pilota sullo sviluppo locale e creatività (i.e.Visioni Urbane).
Dal 1995 al 2001 ha lavorato a Bruxelles maturando una lunga esperienza nella gestione e valutazione di progetti di cooperazione nel settore culturale ed educativo con paesi terzi (paesi Mediterranei e India), anche attraverso numerose missioni in loco. Ha inoltre progettato e gestito un progetto europeo sullo storytelling e merchandising dei musei.
Per la Commissione europea, ha preso parte a numerosi panel di valutazione di progetti europei nel settore culturale e media.
Europeista convinta, ha avuto il privilegio di essere una delle prime studentesse Erasmus (Università di Louvain, 1988).

 

Rita Orlando
Gestione, Monitoraggio e Follow-up (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

RitaOrlandoRita Orlando è un architetto, da sempre alla ricerca di novità, sintomo della sua felice irrequietezza.
Dal luglio del 2015 è parte del team della Fondazione Matera- Basilicata 2019: si occupa di networking, gestione e follow-up dei progetti. In fase di candidatura, per conto del Comitato Matera 2019, ha seguito i progetti innovativi di dimensione europea (Living on the edge, unMonastery, innovation Lab), il programma di residenze artistiche (dedicate alla coproduzioni per Materadio) e le iniziative di animazione territoriale dedicate alle scuole; nella fase post-designazione, ha contribuito alla chiusura amministrativa del Comitato e allo start-up della Fondazione.
Dopo la laurea in Architettura al Politecnico di Bari, ha lavorato per molti anni in uno studio internazionale di architettura di Matera, occupandosi prevalentemente di progetti internazionali (negli Stati Uniti, Montenegro e Cina) e coordinando gruppi di lavoro multidisciplinari, avendo l’occasione di conoscere culture diverse, la sua grande passione.
Successivamente ha lavorato come freelance partecipando anche a progetti innovativi e sperimentali in ambito culturale e coltivando la sua passione per il design (anche grazie al workshop “MIM” con il PoliMi.
Crede fortemente nei valori della squadra e della condivisione dei saperi e delle esperienze, ama il suo lavoro, cantare a squarciagola e ha sempre la valigia pronta! Le piace pensare che: “Il futuro è un libro aperto”.

 

Massimiliano Burgi
Animazione territoriale (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

MassimilianoBurgiMassimiliano E. Burgi nato a Matera, Italia il 31/07/1972 dopo la maturità artistica si laurea in Architettura presso l’Università degli Studi di Firenze, dove frequenta anche il Centro internazionale La Pira,  una palestra di vita per credere che il mondo unito è possibile. Tornato a Matera lavora come architetto con IPOGEA, Centro Studi sulle Conoscenze e Tecniche Tradizionali, affiancando l’arch. Pietro Laureano nella stesura e realizzazione dei progetti italiani da cui scopre una lettura scientifica dei Sassi di Matera che si intreccia con l’amore per gli Antichi Rioni trasmessogli dal padre nelle lunghe passeggiate domenicali.
Appassionato dalla libera professione inizia a svolgere l’attività di architetto nel campo del restauro e dei recuperi di architetture ordinarie e storico-monumentali, utilizzando sistemi costruttivi tradizionali e innovati. Con particolare attenzione a sistemi di raccolta dell’acqua. Partecipa a Convegni sui sistemi tradizionali e i processi di desertificazione. Ha pubblicato testi e articoli riguardanti il recupero del paesaggio, le architetture del passato e la desertificazione.
Nel 2009 è nominato membro del Comitato Tecnico-Scientifico dell’Ente Parco Archeologico Storico Naturale delle Chiese Rupestri del Materano, nel ruolo di architetto paesaggista. Nel giugno 2010 è a Riad in Arabia Saudita, dove scopre l’affascinate mondo islamico, per la presentazione del sistema architettonico dei Sassi di Matera. Nel settembre 2011 partecipa a Tokyo, prima città amata da bambino, ad una sessione di lavori sull’architettura sostenibile promossa dall’UIA.
Dal 2012-2015 ha svolto l’incarico come severo tutor per il corso di laurea in Architettura dell’Università degli Studi della Basilicata.
Nel 2008 è fra i ragazzi che propongono l’idea di candidare Matera al titolo di Capitale Europea della Cultura nel 2019, perché vede in questa candidatura una possibilità di crescita per Matera, per la Basilicata e per l’intero SUD. Entra, quindi, prima a far parte dell’Associazione Matera 2019 e poi lavora per Comitato Matera 2019 impegnandosi insieme allo staff e con tutto l’Amore possibile perché i cittadini di Matera e della Basilicata si sentano protagonisti e partecipi del percorso di candidatura. Attualmente lavora con la Fondazione Matera-Basilicata 2019 occupandosi della dimensione Città e cittadini.
Nei momenti liberi, oltre che alla famiglia, si dedica alla cucina, alla lettura e al nuoto libero.

 

Ariane Bieou
Manager culturale

ariane bieou Architetto, ha lavorato per 15 anni in Italia, prima in uno studio di professionisti e poi nel management di progetti culturali di arti performative. In particolare, si è occupata della direzione, pianificazione e organizzazione di eventi artistici in spazi pubblici che coinvolgessero il patrimonio artistico e culturale.
Attualmente è coordinatrice di IN SITU, Piattaforma europea per la creazione artistica nello spazio pubblico, di cui è capofila Lieux publics, Centre national de (Marsiglia – Francia) per cui gestisce i progetti europei di cooperazione META 2011-2016 e IN SITU ACT 2016-2020 che coinvolge 20 partner provenienti da 13 paesi europei. Dal 2003 e nel corso dei 5programmi finanziati dalla Commissione Europea, IN SITU ha riguardato lanci di progetti, produzioni artistiche, residenze europee, programmi transnazionali, sviluppo e valutazione di azioni pilota a sostegno della mobilità artistica.
Ora, nell'ambito del programma Creative Europe, IN SITU diventa anche Piattaforma, allargando così il suo sostegno all'emergenza e alla visibilità degli artisti su tutto il territorio europeo. In tre anni, IN SITU Platform 2014-2017 raggrupperà 25 festivals per raggiungere 1.000.000 spettatori dedicandosi specificatamente al settore dell'arte nello spazio pubblico : an emerging art for emerging spaces (un' arte emergente par spazi emergenti).

 

Rebecca Raponi
Collaborazione agli eventi speciali (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

RebeccaRaponi2Diplomata in architettura d’interni nel ’97 all’Istituto Europeo di Design, collabora inizialmente con la casa di Moda Valentino Haute Cuture nella progettazione e realizzazione degli allestimenti all’interno del settore visual merchandising nelle boutique di proprietà nel mondo, fino al 2001.
Questa esperienza la porta a frequentare un ambiente cosmopolita vivo e poliedrico, che si evolve in una stabile collaborazione  con il RomaEuropa Festival, manifestazione internazionale di musica, danza e teatro contemporaneo che si svolge nei principali teatri della città. Qui si occupa per quasi dieci anni di tutti i settori organizzativi, dall’interpretariato di palcoscenico, alla produzione a stretto contatto con artisti come Ryuichi Sakamoto, Bob Wilson, Jan Fabre, Alessandro Baricco, Marina Abramovic, Emio Greco, Pierfrancesco Favino, fino alla promozione degli eventi in cartellone.
Nel ’97 incontra l’amore della sua vita e conosce Matera: dopo tante esperienze professionali e la nascita dei suoi primi due bimbi, decide di trasferirsi nel 2010, anno in cui la città si candida a Capitale Europea della Cultura per l’anno 2019.

Scelta inizialmente per occuparsi di Materadio – la Festa di Radio3, la collaborazione diviene stabile, curando gli eventi grandi e piccoli della Fondazione Matera-Basilicata 2019

 

Giuseppe Romaniello
Manager Finanziario-Amministrativo 

giuseppe romanielloLaureato in Economia e Commercio, è commissario straordinario di APOF-IL, Agenzia della Provincia di Potenza per l’Orientamento, la Formazione e l’Istruzione e Lavoro, dopo esserne stato, dal 2010, dirigente generale, con responsabilità in materia di pianificazione, gestione e controllo delle attività dell’agenzia, coordinando le attività di 130 unità lavorative, fra dipendenti e collaboratori, e gestendo un budget annuo in media di 10 Meuro, a valere su risorse comunitarie, nazionali e regionali.
Esperto in programmazione, gestione, monitoraggio, procedure e controllo dei Fondi Strutturali, ha competenza in materia di pianificazione economico-finanziaria e gestione di amministrazioni pubbliche; durante la sua direzione, l’Agenzia in house alla Provincia ha consolidato il suo ruolo di presidio territoriale delle politiche dell’apprendimento, attraverso l’attuazione di Piani Programmi annuali rivolti a circa 8.000 utenti ogni anno.
E’ stato componente, dal 2004 al 2009, del gruppo di Assistenza Tecnica alle procedure di attuazione del POR Basilicata 2000 – 2006 e del PO FSE Basilicata 2007-2013 presso il Dipartimento Formazione, Lavoro, Cultura e Sport, con funzioni di supporto alla Direzione generale ed all’Autorità di gestione, in relazione alla programmazione delle azioni, al monitoraggio dell’andamento dei dati finanziari, fisici e procedurali del Programma, nonché alla gestione finanziaria ed alle verifiche sulle operazioni, finalizzate a garantire la corretta gestione e sorveglianza del PO.

 

Antonella Buono
Amministrazione (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

AntonellaBuonoAntonella Buono è una sognatrice, una creativa, caretteristiche queste non di chi si occupa di amministrazione e contabilità da ormai tanti anni.
Il percorso formativo la vede prima diplomarsi presso l'Istituto Tecnico Commerciale "Antonio Loperfido" di Matera, poi i suoi studi preseguono a Bari dove frequenta l'Università di Economia e Commercio e dove segue un Master in "Controllo e Amministrazione d'Azienda" con relativo stage di sei mesi presso la Banca Popolare del Mezzoggiorno.Segue anche corsi di formazione in Macroeconomia, Risparmio gestito, Bancassicurazione, Elementi di comunicazione e vendita.Lavora presso studi di consulenza fiscale e contabile dove la sua conoscenza e preparazione si arricchisce e consolida.
Può affermare di aver sempre avuto a che fare con i numeri, carte, contabili, Bilanci aziendali. E' un lavoro che ama fare con responsabilità e professionalità ma ancor di più ama viaggiare , fare sport all'aria aperta per poter godere della natura che la circonda.
Nel 2014 entra a far parte del team del Comitato Matera 2019, oggi Fondazione Matera-Basilicata 2019, una realtà diversa dai luoghi dove ha lavorato fino a quel momento.Un luogo che a lei piace definire "creativo" , dove sviluppa relazioni interpersonali, motivo di crescita e di confronto.

 

  • Città di Matera
  • Regione Basilicata
  • Provincia di Matera
  • Università della Basilicata
  • Camera di Commercio Matera
Fondazione di partecipazione Matera-Basilicata 2019Via Madonna delle Virtù sn75100 MateraTel. +39 0835256384P.IVA 01310470776C.F. 93055550771